"PUMI" SALENTINI

I "Pumi", dialetto di Pomi o Pigne, sono prodotti ceramici fatti a mano molto diffusi nelle aree del Barocco Pugliese. Nei centri storici, nelle ville nobiliari, le facciate degli antichi palazzi fanno bella mostra questi elementi decoratici apposti su colonne di grandi dimensioni sulle estremità dei balconi in ferro battuto. La loro forma simile ad un carciofo o ad un piccolo bocciolo di rosa, rappresenta la sublimazione dell'eleganza che la natura ci regala, unita ad un simbolismo che molti hanno legato al buon auspicio, alla fecondità, alla fortuna, all'abbondanza. (da ceramiche Nicola Fasano, Grottaglie).

A lato potrete ammirare alcuni esempi di "Pumi" nel centro storico di Grottaglie e Martina Franca.

 

 

 

 

 

 

VIA DEL CENTRO STORICO DI GROTTAGLIE RICCA DI "PUMI" INSERITI AI DUE ANGOLI DEI BALCONI

VIA DEL CENTRO STORICO DI GROTTAGLIE RICCA DI "PUMI" INSERITI AI DUE ANGOLI DEI BALCONI

 

FINESTRA CON BALCONICINO NEL CENTRO STORICO DI MARTINA FRANCA, CON I "PUMI" INSERITI AI DUE ESTREMI DEL TERRAZZINO

FINESTRA CON BALCONICINO NEL CENTRO STORICO DI MARTINA FRANCA, CON I "PUMI" INSERITI AI DUE ESTREMI DEL TERRAZZINO

 

DETTAGLIO DI UN BALCONE CON PUMI NEL CENTRO STORICO DI MARTINA FRANCA

DETTAGLIO DI UN BALCONE NEL CENTRO STORICO DI MARTINA FRANCA