PHlog

TOPOLINI IN ASSEMBLEA

ESOPO

Un grande branco di topi viveva da molti anni in un granaio. La vita era piacevole, eccetto che per un odioso gatto che si aggirava furtivamente in cerca di preda. Infatti, non passava giorno senza che a un povero topo fosse data la caccia o perfino che fosse divorato dal gatto. Alla fine, il capo dei topi convocò un’assemblea. “Signore e signori, giovanotti e ragazzini” esordì il capo “è giunta l’ora di risolvere i nostri problemi con il gatto". "C’è qualcuno di voi che abbia in mente una soluzione?” I topi tirarono fuori molte idee e suggerimenti, ma nessuno appariva in grado di risolvere il problema. Allora si fece avanti un giovane topo, prese la parola e disse baldanzosamente: “Mettiamo una campanella al collo del gatto. In tal modo, dovunque il gatto si aggiri, sentiremo lo scampanellio e potremo correre a nasconderci, mettendoci al sicuro”.  La folla applaudì calorosamente, mentre il giovane topo si rimetteva a sedere. Finiti gli applausi, un vecchio topo si alzò in piedi e disse: “Il piano del nostro giovane amico è semplice e insieme ingegnoso. Quando il gatto avrà la campanella al collo, noi vivremo in sicurezza. Ma c’è una piccola domanda che devo porre a tutti quanti; chi di voi si offrirà volontario per mettere la campanella al gatto?”.

 

La morale di Esopo 

è molto più facile dare consigli che metterli in pratica

 

 

 

ESOPO (Αἴσωπος in greco) fu un grande scrittore di favole vissuto nel VI secolo a.C. nell'epoca di Creso e Pisistrato.

 

 

affresco topolini in assemblea di Esopo nella Rocca dei Rossi di San Secondo

TOPOLINI IN ASSEBLEA, ROCCA DEI ROSSI DI SAN SECONDO, AUTORE IGNOTO